LogoGUS
Cerca
Generic filters
Filter by Categorie prodotto
Produttori
'A Vita
Azienda Agricola Ilaria Cocco
Casa Comerci
Azienda Agricola La Distesa
Paltrinieri
Società Agricola Collecapretta
Azienda Maria Pia Castelli
Vignaiolo Fanti
Tenute Dettori
Revì
Antica Azienda Agricola Paolo Bea
Società Agricola Annesanti
Cantina San Biagio Vecchio
Ermes Pavese
Azienda Agricola Artico
Elena Fucci
Cipressi Claudio
Cascina degli Ulivi
Azienda Agricola Battiato
Azienda Agricola Ciro Picariello
Azienda Agricola Hibiscus
Casa Coste Piane
Emidio Pepe
Forlini Cappellini
Iacopo Paolucci
Il Paradiso di Manfredi
L'Archetipo
Nicola Gatta
Ronco Severo
Shopping Bag
Il tuo account

Antica Azienda Agricola
Paolo Bea

“Il segreto dei sapori unici risiede nel bagaglio di conoscenze che la famiglia Bea, originaria di Montefalco almeno fin dal 1500, ha acquisito nel corso di cinque secoli. Ho appreso, tale mestiere, fin da piccolo da mio padre e da tutto quel patrimonio di memorie vocali che, hanno rappresentato, giorno per giorno, la fonte di ogni stimolo e conoscenza.  Con grande passione, sostenuto e incoraggiato dai miei figli Giuseppe e Giampiero, nonché dall’insostituibile Marina, mia moglie, si è pensato di iniziare a far apprezzare anche agli altri, quello che ogni giorno stava sulla nostra tavola, frutto del nostro lavoro.

Tutti i nostri prodotti sono ricavati attraverso processi naturali e senza l’uso della chimica di sintesi, con pazienza si segue da sempre la regola che tutto è generato da processi naturali. Perciò, senza dominare la natura essa si ascolta, si osserva, si comprende, piano, piano, giorno per giorno.” Paolo Bea

antica azienda agricola paolo bea

Produttore: Giampiero Bea

Regione: Umbria

Anno di fondazione: 1980

Ettari coltivati a vigneto: 11 ha

Vitigni coltivati: Sagrantino, Sangiovese, Merlot, Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano Spoletino, Grechetto, Garganega, Malvasia, Chardonnay

Bottiglie prodotte: 60.000 circa

Affiliazioni a: Consorzio Tutela Vini Montefalco, Consorzio Vini Veri

Produttore:
Giampiero Bea

Regione:
Umbria

Anno di fondazione: 1980

Ha coltivati a vigneto:
11 ha

Vitigni coltivati: Sagrantino, Sangiovese, Merlot, Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano Spoletino, Grechetto, Garganega, Malvasia, Chardonnay

Bottiglie prodotte:
60.000 circa

Affiliazioni:
Consorzio Tutela Vini Montefalco, Consorzio Vini Veri

Il primo imbottigliamento della cantina Paolo Bea risale al 1980. Oggi tutta la conduzione degli 11 ettari vitati è diretta e coordinata dal figlio Giampiero, a partire dalla vigna fino alla bottiglia.

“Il nostro costante impegno è rivolto a ricercare il miglior equilibrio tra il naturale processo della natura e l’azione dell’uomo, senza l’uso della chimica di sintesi e di stabilizzazioni forzate. Intendiamo riprenderci la libertà di fare il vino con i sapori della terra da cui proviene, secondo l’idea di assistere la natura, cercando di individuare, giorno per giorno, la migliore convivenza tra la modernità e naturalità.

Coscienti di dover convivere con la globalizzazione vogliamo evitare l’omologazione, mantenendo le  “diversità” delle “colture” da cui si ottengono gli alimenti. Ogni luogo ha le sue tradizioni, le sue usanze, i suoi sapori e il sapore di ogni alimento è caratterizzato dai minerali e dalla struttura fisica che compongono la terra, dal clima e dall’orografia. Per mantenere questo semplice, ma prezioso risultato, la natura va osservata, ascoltata, compresa e non dominata.

Negli ultimi 150 anni, l’agricoltura ha dovuto confrontarsi con la necessità di ridurre la fatica nei campi e l’affermarsi dell’industrializzazione, rendendo sicuramente più dignitoso questo lavoro. Oggi però è importante individuare la via che ripristini il sano equilibrio, tra ambiente, tecnologia e scienza che possono aiutare l’uomo, senza mai sostituirsi agli essenziali processi della natura intesa come patrimonio di equilibri ottenuti in milioni di anni.” Giampiero Bea

Questa filosofia ha portato Giampiero ad incontrare altri vignaioli che credono nei suoi stessi valori e nel 2004 fonda il Consorzio ViniVeri, un movimento di pensiero che tende a far incontrare Vignaioli uniti dal comune credo di ricavare vini da processi naturali, senza contaminazioni ed omologazioni.

Perché Paolo Bea?

Marta

L’esperienza nel bere i vini di Paolo Bea è una di quelle tappe essenziali per il percorso di ogni fruitore appassionato di vini artigianali e rispettosi della natura. In questi nettari si ritrova il rigore bene inteso del lavoro nel totale rispetto dell’ambiente che ci circonda con l’obiettivo di andare, attraverso il gusto, a ritroso nel tempo cercando di ripresentare nel sorso il sapore antico e autentico della terra e dei suoi frutti. Sorsate memorabili da annotare nell’albo delle bevute migliori.

L'opinione di Marta