Cerca
Generic filters
Filter by Categorie prodotto
Produttori
'A Vita
Azienda Agricola Ilaria Cocco
Casa Comerci
Azienda Agricola La Distesa
Paltrinieri
Società Agricola Collecapretta
Azienda Maria Pia Castelli
Vignaiolo Fanti
Tenute Dettori
Revì
Antica Azienda Agricola Paolo Bea
Società Agricola Annesanti
Cantina San Biagio Vecchio
Ermes Pavese
Azienda Agricola Artico
Elena Fucci
Cipressi Claudio
Cascina degli Ulivi
Azienda Agricola Battiato
Azienda Agricola Ciro Picariello
Azienda Agricola Hibiscus
Casa Coste Piane
Emidio Pepe
Forlini Cappellini
Iacopo Paolucci
Il Paradiso di Manfredi
L'Archetipo
Nicola Gatta
Ronco Severo

Trebbiano d'Abruzzo

Bianco  Abruzzo
Emidio Pepe    Trebbiano 100%

 

Denominazione: Trebbiano d’Abruzzo DOC
Annata: 2018
Formato: 0,75 l

Suolo: Argilloso di medio impasto
Estensione del vigneto: 3 ha
Tipo di impianto: filare e tendone
Densità ceppi per ha: 1.000 ceppi per ha
Età media del vigneto: 30 anni

Produzione media per ha: 60 ql/ha
Vinificazione e affinamento: Pigiatura con i piedi su vasca di legno, fermentazione spontanea in vasca di cemento vetrificata e affinamento in bottiglia.
Solforosa totale: 48 mg/l
Bottiglie prodotte: 25.000

32,80

Disponibilità: 4 disponibili

Trebbiano d'Abruzzo

32,80

Disponibilità: 4 disponibili

Spedizione gratuita da 69€

Spedizione in 24 ore

Diritto di recesso

Pagamento sicuro

Bianco  Abruzzo
Emidio Pepe    Trebbiano 100%

 

Denominazione: Trebbiano d’Abruzzo DOC
Annata: 2018
Formato: 0,75 l

Suolo: Argilloso di medio impasto
Estensione del vigneto: 3 ha
Tipo di impianto: filare e tendone
Densità ceppi per ha: 1.000 ceppi per ha
Età media del vigneto: 30 anni

Produzione media per ha: 60 ql/ha
Vinificazione e affinamento: Pigiatura con i piedi su vasca di legno, fermentazione spontanea in vasca di cemento vetrificata e affinamento in bottiglia.
Solforosa totale: 48 mg/l
Bottiglie prodotte: 25.000

Curiosità

Il Trebbiano è una varietà antica e indigena delle Colline Teramane. Dona un vino elegante e autorevole, longevo e in grado di evolversi nel tempo. Il Trebbiano d’Abruzzo di Emidio Pepe è un vino bianco espressivo e affascinante, dal grande ventaglio aromatico e gourmand. Pieno, salato e molto rinfrescante, un grande vino se bevuto in gioventù, un vino spaziale se avrete la pazienza di aspettare qualche anno.

Suggestione d’Autore

“Quando arriva la sera della vigilia di Natale, dite addio alle tradizioni e al posto del solito champagne da abbinare al salmone affumicato proponete un’alternativa alle bolle altrettanto sensazionale. Con il Trebbiano d’Abruzzo convincerete proprio tutti, forse perfino gli astemi.” Il team di Triple A

Chicche d’uva – Pillole sul mondo del vino

La prima idea di Emidio Pepe fu quella di produrre la migliore espressione di Trebbiano e Montepulciano d’Abruzzo e per fare ciò, l’invecchiamento era la chiave per raggiungere la raffinatezza e l’eleganza che cercava e, allo stesso tempo, preservare la giovinezza e l’energia dei vini. La cantina d’invecchiamento è stata la prima delle cantine ad essere costruita a Casa Pepe, segno della grande intuizione di Emidio: il tempo. È stato infatti un pioniere nel lasciare, sin dai primi anni, le bottiglie di Montepulciano d’Abruzzo in riserva. Era convinto che, non solo queste potessero mantenersi bene ma che i suoi vini avessero un fondamentale bisogno di invecchiare per raggiungere la loro vera dimensione. Come in passato ancora oggi, almeno la metà della produzione è stoccata in cantina e viene rilasciata solo quando la famiglia pensa che l’annata sia nella sua espressione migliore. Nella cantina dell’azienda Pepe vengono conservate circa 350mila bottiglie che continuano il loro affinamento. È una cantina in costante movimento poiché le vecchie bottiglie vengono rilasciate in piccole quantità ogni anno, mentre quelle giovani vengono stoccate e verranno rilasciate solo quando saranno pronte.

Questo è il nostro patrimonio storico, una biblioteca di annate e una collezione di bottiglie che sono state prodotte negli anni con la stessa filosofia e metodo per fotografare il clima di ogni stagione e assicurarsi che ogni bottiglia raccontasse la sua storia.